Yapp!4

di Raffaello Bonghi

Con questo nuovo articolo analizziamo lo Yapp!4 per concludere la serie di programmatori di Elettronicamente. I programmatori YAPP!4 sono destinati ad uso hobbistico e per chi desidera approcciare la programmazione dei PICmicro. In soltanto 16 x 10 cm contiene 2 interfacce con il PC, 4 zoccoli per poter mettere tutte le famiglie di PIC ed essere programmati e la comodissima ICSP per programmare direttamente sulla scheda senza bisogno di sfilare l’integrato.

Ma l’elemento che rende unico questo programmatore è l’integrato 16F84A con il Firmware vero e proprio chiamato YAPP!4 che controlla lo stato di avanzamento della programmazione. Vi presentiamo il programmatore che programma quasi tutte le MCU della serie PIC12xx e PIC16xx.

Yapp4

Yapp4

PIC12C508, PIC12C508A, PIC12CE518, PIC12C509, PIC12C509A, PIC12CE519, PIC12F629, PIC12F675, PIC16C61, PIC16C62, PIC16C62A, PIC16C620, PIC16C621, PIC16C622, PIC16C64, PIC16C64A, PIC16C65, PIC16C65A, PIC16C65B, PIC16C71, PIC16C710, PIC16C711, PIC16C72, PIC16C73, PIC16C73A, PIC16C74, PIC16C74A, PIC16C84, PIC16F627, PIC16F627A, PIC16F628, PIC16F628A, PIC16F630, PIC16F676, PIC16F83, PIC16F84, PIC16F84A, PIC16F87, PIC16F88, PIC16F737, PIC16F747, PIC16F767, PIC16F777, PIC16F870, PIC16F871, PIC16F872, PIC16F873, PIC16F873A, PIC16F874, PIC16F874A, PIC16F876, PIC16F876A, PIC16F877, PIC16F877A.

Questo programmatore (di cui ulteriori informazioni si trovano su http://www.elettronicamente.com ) è dotato in un corredo di istruzioni di montaggio e software di controllo sempre aggiornato dallo staff di Elettronicamente.com

Nei particolari

Lo YAPP!4 offre due sistemi di comunicazione con il proprio personal computer, il sistema più classico ma per i programmatori più comuni è già un passo avanti visto che molto spesso viene utilizzata la porta parallela. Ma la novità sta nel fatto del secondo sistema di comunicazione attraverso la porta USB, comoda soprattutto quando si programma con un computer portatile, che molto spesso non offrono una porta seriale.
L’alimentazione del programmatore deve essere di 15v o più questo perché attraverso il diodo viene portato a 13,3v e con il regolatore di tensione 7805 viene portata a 5v per poter programmare correttamente i microcontrollori. Come detto prima il cuore di questo programmatore è il micro U1 che permette di gestire la programmazione ICSP e di evitare di rovinare il PIC durante la programmazione.

Lo YAPP!4 ha a disposizione due porte per collegarsi al computer, la porta seriale che gli permette di collegarsi anche ai vecchi PC e la porta USB che permette di programmare subito anche sui moderni computer portatili che non adottano più l’interfaccia seriale. La commutazione tra le due porte avviene per mezzo di un deviatore.

Scheda 1

Scheda 1

ll modulo integrato ELFT232-M permette di trasformare la porta USB in una porta seriale potendo usare lo YAPP!4 anche su computer sprovvisti di porta seriale.
Questo modulo utilizza l’integrato SMD della FTDI, FT232BM che seguendo gli standard trasforma regolarmente il segnale della USB in seriale, per la parte software c’è bisogno di installare dei Driver (VCP) in modo da poter far comunicare il modulo FTDI con il sistema operativo.
Il modulo 232 utilizza l’integrato MAX232 che trasforma il segnale di 5v creando grazie ai condensatori, le tensioni positive di +12v e negative -12v utili per la comunicazione con la seriale del computer.

Il deviatore posto poco sopra il PIC cuore dello YAPP!4 serve per selezionare le due modalità di connessione in modo da permettere all’utente una scelta migliore e rapida della comunicazione con il computer.

Scheda 2

Scheda 2

I led presenti all’interno della scheda dello YAPP!4 permettono di capire anche se si sta programmando, se è collegato alla USB e se il programmatore sta dando alimentazione al PIC. Il LED e quello rosso posto alla destra della scheda permette di sapere se sono alimentati i PIC:

Il led rosso quando il PIC si sta alimentando, e verde quando non è alimentato, da notare che la regolazione della tensione da dare al PIC è possibile grazie al trimmer posto alla sinistra della scheda.
Il LED giallo posto al centro della scheda permette di sapere se il computer sta inviando segnale allo YAPP!4
Il LED giallo posto affianco del modulo ELFT232-M permette di sapere se il modulo USB è funzionante e se i drivers sono installati correttamente.

Il progetto è supportato tecnicamente attraverso il forum sul sito www.elettroforum.com

Ma riprendiamo a vedere i parti principali di questo programmatore.
Posta sulla parte laterale di questo programmatore c’è il connettore ICSP che permette di programmare i PIC senza bisogno di estrarre il microcontrollore dalla scheda, subito sotto sono presenti i connettori per mettere i microcontrollori direttamente sulla scheda dello YAPP!4, in dettaglio sono presenti i connettori per i PIC a 8, 18, 28, 40 pin. Questo permette anche di programmare direttamente il PIC senza bisogno di creare una scheda per la programmazione.

yapp4

yapp4

Le etichette e le serigrafie poste sulla scheda del programmatore permettono anche di capire e collegare perfettamente ogni parte del circuito senza fare errori di collegamento.
Il programmatore YAPP!4 permette rispetto alla versione LITE la programmazione e la verifica con doppio passaggio.

Il software

Interfaccia

Interfaccia

La nuova versione del Software di controllo (5.3), permette infatti rispetto alle versioni precedenti di programmare più modelli di PIC che un tempo non erano nell’elenco delle facoltà di programmazione dello YAPP!4.

alimentazione Permette di sapere se l’integrato è alimentato o se è possibile rimuoverlo dalla piattaforma e poterlo usare.
visualizzazioni Si può visualizzare il programma che verrà caricato sul PIC ed i Log sulle precedenti
dispositivo Si può selezionare il PIC e il file HEX da caricare sul PIC
operazioniparticolari Da qui si possono scegliere le opzioni su cui lo Yapp dovrà predisporsi al caricamento sulla EEPROM
salva Si può scaricare, Bloccare, leggere il PIC premendo un singolo pulsante.

Il software dotato di una comoda interfaccia utente permette di programmare qualsiasi integrato nell’elenco.
Si possono definire le impostazioni del PIC, visualizzare il programma in codice Esadecimale e poter vedere i Log delle proprie operazioni.
Il software dello YAPP!4 permette  anche di verificare dopo la programmazione se non ci sono stati errori e se ce ne sono stati di riportarli sullo schermo.
Il software dotato della funzione di configurazione SMART EDIT permette di configurare la config Word dell’HEX. Da qui si può decidere con l’aprirsi di una nuova finestra di come verrà configurata la stringa CFG, si può definire l’oscillatore, da il formato RC, LP, XT, HS, il Watchdog timer, Power-up timer, Master clean pin enable, In circuit debuger, Flash program memory Write enable, Low voltage Programmino enable, etc etc… e l’importantissimo Code Protection che evita che il codice venga letto da altre persone bloccando il permesso di lettura del firmware.

Tempi di programmazione

Questo programmatore ha tempi di programmazione che possono risultare molto più lenti di altri programmatori, questo è dovuto dal fatto che i dati vengono processati dal micro on-board e convertiti in protocollo ICSP, ma l’aspetto positivo è quello di avere una maggiore affidabilità sulla trasmissione verso il micro da programmare.
Nei nostri test per caricare su di un PIC un programma lo YAPP!4 ci ha impiegato circa 1,5minuti ma il PIC ha preso a funzionare al primo colpo e non ha mai avuto problemi di funzionamento.

Concludendo

Questa piattaforma permette dal più inesperto al più preparato di poter sperimentare tutta la più grande gamma di PIC  avendo l’affidabilità che il software sia sicuramente caricato senza problemi.
Importante anche sottolineare che con la nuova versione del software dello YAPP!4 uscita in tempi record, permette di programmare la maggior parte dei modelli di tipo “A” appena sfornata dalla più grande casa produttrice di integrati logico-digitali, Microchip.

Particolare

Particolare

Recensioni

Rispondi